giovedì 25 febbraio 2016

lenticchie come si cucinano?


Le lenticchie ricche di ferro sono buone, fanno molto bene e sono facilissime da cucinare.
Essendo molto piccole non richiedono ammollo basta sciacquarle e sono subito pronte per essere cucinate, come? In Umido, nella minestra, potete farne delle polpette, un hamburger vegano...

allora siete pronte?
Vi serve una pentola, olio, cipolla, sedano e carota. Preparate una dadolata di queste verdure e soffriggetela, aggiungete un paio di foglie di salvia e poi le lenticchie (dopo averle sciacquate). 
Aggiungete acqua calda e un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Salate e lasciate cuocere per circa 30/40 minuti. Controllate spesso perchè assorbiranno molta acqua nel caso aggiungetene.

Se al soffritto aggiungerete una patata a cubetti e lascierete le lenticchie un po' brodose avrete un ottima zuppa. A me piace con il riso così





sabato 20 febbraio 2016

premiazione contest Le intolleranze? Le cuciniamo




Ieri sera Monza Hotel de la ville premiazione del contest di Nonna Paperina, il mondo delle intolleranze, "le intolleranze? le cuciniamo".
Erano presenti tutti i blog che hanno partecipato a questo interessantissimo contest. In tutto 1800 ricette premiate dal pluristellato chef milanese Claudio Sadler, dalla famosissima Sonia Peronaci, dal direttore della rivista A Tavola e dalla mitica Tiziana Colombo alias Nonna Paperina.
Una serata veramente divertente che ha riunito blogger di tutta Italia, un'occasione per conoscersi o per rivedersi. La cena ovviamente a prova di intolleranze è stata meravigliosa. Tiziana Colombo conto su di te per una seconda edizione del contest, che ne dici? A me sono già venute due o tre idee....
#intolleriamo #blogville #nonnapaperina









                            alcune delle blogger vincitrici                 

                              





 


giovedì 18 febbraio 2016

Risotto verza e funghi

Devo modificare un po' la dieta, meno glutine e meno latticini... sembra facile, ma dopo un po' esaurisci i tuoi piatti classici e collaudati, quelli che ti vengono senza pensarci troppo e non sai più cosa cucinare. La pasta ti manca!!!!

E poi arriva lui, questo buonissimo risotto che abbinato ai funghi e alla verza diventa un piatto unico, che ti risolve il pranzo di mezzogiorno, (sempre veloce almeno per me) ed è anche così caldo, invernale, un super comfort food.

Provatelo e sarete d'accordo con me!

Ingredienti per 2 persone 

Lista della spesa:

200 gr circa di verza
200 gr di funghi misti freschi
180 gr di riso carnaroli 
1 pezzettino di peperoncino fresco o un peperoncino secco
cipolla o scalogno 
1 spicchio di aglio
due dita di vino bianco secco
olio e sale q.b.

Come si fa?
Per evitare che le verdure si cuociano troppo e il loro gusto vada perso è meglio cuocerle separatamente. 

Inizia a cuocere il riso: imbiondisci un po' di cipolla -o di scalogno- con un filo d'olio, aggiungi il riso e quando sarà tostato sfuma con un po' di vino bianco. Regola via, via con acqua bollente salata e porta a cottura.




Mentre il riso cuoce puoi preparare gli altri ingredienti. In una padella antiaderente cuoci la verza tagliata a striscioline sottili. Saltala con un filo di olio, se è il caso aggiungi un po' di acqua e regola di sale. Non cuocerla troppo così nel risotto ci saranno diverse consistenze.



In un altra padella salta i funghi con aglio olio e peperoncino. Per non far fare troppa acqua ai funghi cuocili a fuoco vivo saranno anche più saporiti.
Quando tutto sarà pronto, dovrai solo amalgamare la verza e i funghi al riso. 














Io l'ho trovato BUONISSIMO!



Questa ricetta è:
 #senzaglutine  #senzalattosio #vegetariano #vegano



















martedì 16 febbraio 2016

zero glutine e zero lattosio

non sono diventata intollerante ma devo ridurre glutine e lattosio e allora vai di esperimenti!!!!

tra un po' la ricetta, stay tuned


domenica 14 febbraio 2016

rotolo al cioccolato



Rotolo al cioccolato per San Valentino


I love... chocolate

San Valentino, hai un fidanzato e vuoi dimostrargli il tuo amore?
Ti ha mollato e vuoi affogare il tuo dolore?
Non te ne frega niente di questa festa?
Ami solo te stessa?
Non importa la tua motivazione, questo rotolo al cioccolato ripieno di panna profumata alla vaniglia e accompagnata da pezzetti di cioccolato fondente, è perfetto, gustalo con chi vuoi anche con te stessa!!!


Questo dolce nasce con pochi ingredienti, sceglieteli di qualità! e non lesinate sulla quantità deve essere godurioso !
Sarà indispensabile una impastatrice per montare a regola d'arte le uova
                   

Ingredienti per una teglia
4 uova medie
130 gr di zucchero
60 gr di farina 00
20 gr di cacao amaro
1 bacca di vaniglia (metà per l'impasto al cacao, metà per la panna montata)
1 confezione di panna da montare
2 cucchiai di zucchero a velo
pezzetti di cioccolato fondente a seconda dei gusti

Montate le uova con lo zucchero finchè non saranno diventate una schiuma morbissima e chiara. Io aggiungo anche un pochino di vaniglia.
Aggiungete alla montata la farina e il cacao setacciati. Con una spatola e con movimenti dal basso verso l'alto amalgamate le polveri alla montata di uova. Siate decisi e non metteteci troppo tempo più muovete l'impasto più aria farete uscire.

Foderate di carta forno la teglia del forno versate l'impasto e delicatamente stendetelo per bene fino agli angoli.

Cuocete per 5 minuti in forno caldo a 200°.
                       

Ora arriva la parte più complicata la torta sarà leggerissima e finchè sarà calda sarà anche delicatissima.
Lasciatela raffreddare e poi capovoletela su uno strifinaccio da cucina sul quale avrete appoggiato un foglio di carta forno spolverizzato di zucchero a velo.
togliete la carta forno attaccata alla torta e poi stendete la panna montata aromatizzata alla vaniglia. Distribuite in modo uniforme i pezzettini di cioccolato.

NON usate quelle gocce già pronte, non hanno niente a che spartire con il vero cioccolato! Io ho usato una tavoletta fondente al 70% perchè preferivo una nota poco dolce, voi usate quello che preferite.

Siete pronti per arrotolare? partite dal lato più lungo del rettangolo e aiutandovi con la carta forno e lo strofinaccio alzate e piegate su se stessa la torta e poi ancora. Anche qui essere lenti non vi aiuta, l'impasto dovrebbe essere elastico a sufficienza e non dovrebbe rompersi.
                         

Tenete il rotolo nella carta come una grossa caramella e mettetelo in frigorifero prima di servirlo.

Servitelo con un velo di zucchero a velo e tagliatelo con un coltello seghettato, buono vero?
                            

_________________________________
‪#‎Valentine‬ ‪#‎chocolate‬

martedì 2 febbraio 2016

Chiacchiere di carnevale senza lievito


Chiacchiere, bugie, crostoli...chiamatele come volete, sono sempre loro! Buonissime, friabili...il simbolo del carnevale.
Io le faccio così


Chiacchiere della Collina

Ingredienti
100 gr di zucchero semolato
50 gr di burro fuso
3 uova medie
60 gr di vino bianco
500 gr di farina 00
vaniglia

olio di semi di arachide per friggere (tanto)
zucchero a velo per spolverare


Amalgamate il burro allo zucchero. 
Aggiungete le uova, il vino e la farina setacciata. Lavorate finché non avrete un panetto sodo e liscio. Se usate una impastatrice usate il gancio per impasti duri.

Lasciate riposare l'impasto - bene avvolto nella pellicola per alimenti - per almeno 1 ora in frigorifero.

Stendete con la macchina per fare la sfoglia, e qui valutate voi se piacciono sottilissime o un pelo più grossolane. Io mi sono fermata al 7 (Kenwood) e mi sembrava il giusto compromesso.
Tagliate della forma che desiderate (la classica è un rettangolo con uno o due tagli al centro) friggete in olio caldissimo e spolverizzate abbondante zucchero a velo vanigliato.




asparagi