lunedì 7 marzo 2016

Tagliatelle di castagne ai funghi porcini e olio al rosmarino



Con questa ricetta partecipo al Contest “Immagina… Il tartufo marzuolo”, associato alla XVIII Mostra Mercato del Tartufo Marzuolo di Cigoli (PI)

Il tartufo marzuolo o bianchetto, ha dimensioni leggermente più piccole del suo fratello maggiore, il tartufo bianco, il suo aroma è penetrante e molto persistente, un po’ piccante e agliaceo ma molto gradevole al palato. Generalmente può essere cucinato nello stesso modo del tartufo bianco pregiato, ma le sue caratteristiche consigliano accostamenti anche diversi. E infatti lo troviamo in ricette come il fritto alla romana o il pollo in galantina ne “La scienza in cucina” di Pellegrino Artusi.


Non so voi ma quando penso al tartufo penso a un pordotto veramente speciale, immagino i boschi, i cani che corrono e cercano nel sottobosco questo prezioso tubero... visto troppi film? Possibile! Questa però è la ricetta che questo sogno bucolico mi ha fatto venire in mente, spero vi piaccia!


Tagliatelle di castagne ai funghi porcini 
e olio al rosmarino 

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta all'uovo:
  • 300 gr. di farina 00
  • 100 gr di farina di castagne
  • 4 uova
  • un pizzico di sale

Per il condimento:
  • 100 gr di funghi porcini secchi rinvenuti in acqua calda
  • olio extravergine (delicato)
  • uno spicchio di aglio 
  • sale e pepe
  • facoltativa una punta di peperoncino

Per l'olio al rosmarino:
  • olio extravergine
  • un rametto di rosmarino

Per prima cosa prepara l'olio al rosmarino, il procedimento è semplicissimo basta scaldare leggermente l'olio e lasciare in infusione del rosmarino.

Per la pasta fresca invece crea una fontana con la farina (meglio setacciarla) e al centro crea un foro al suo interno aggiungi le uova e il pizzico di sale.
Con una forchetta rompi le uova e inserisci poco alla volta la farina. Prosegui impastando fino a quando non avrai un panetto sodo e lisci. Se preferisci puoi usare una impastatrice. 

Lascia riposare la pasta bene avvolta nella pellicola per alimenti almeno 1 ora nel frigorifero.
Poi stendila non troppo sottile e infine taglia le tagliatelle.

Per il condimento ti consiglio di usare una padella antiaderente grande abbastanza per potere poi saltare le tagliatelle. 
Scalda abbondante olio e lo spicchio di aglio poi aggiungi i funghi, il sale e pepe (o peperoncino ma proprio un pizzichino). Con un po' di acqua calda porta a cottura i funghi. Lascia il condimento piuttosto umido. 
Cuoci la pasta e saltala velocemente insieme ai funghi, aggiungi un mestolo di acqua di cottura ricca di amidi così il sughetto diventerà più cremoso. 
Servi con un filo di olio al rosmarino e decora con un ciuffetto di rosmarino fresco. 
Che profumo! E che bontà!